Log in or Create account

FOCUS - Human rights N. 2 - 03/04/2015

Presentazione del Focus Human Rights

  La questione “diritti umani” si innesta trasversalmente nei più importanti dibattiti religiosi, politici e culturali nel mondo.

Il focus, dopo due anni di esperienza, ospita contributi e documenti per offrire spunti e temi di approfondimento utili al dibattito giuridico, cercando di evidenziare le questioni di maggiore attualità in Italia e negli altri Paesi, oltre che presso l’Unione europea e le maggiori organizzazioni internazionali.

Premessa indispensabile sul piano metodologico è che l’approfondimento giuridico non prescinda dalla sua contestualizzazione alla luce delle vicende contemporanee.

I fenomeni migratori, gli integralismi religiosi, le crisi economiche e quanto di nuovo ogni anno accade in Italia e nel globo devono indurre i giuristi a continue riletture della dottrina e delle pronunce delle Corti nazionali e sovranazionali alla ricerca delle migliori soluzioni che consentano l’adattamento del diritto ai diritti.

La persona umana, nel suo patrimonio di diritti e libertà, è protagonista dell’evoluzione del complesso dei sistemi giuridici che a tal fine devono consolidare vincoli al diritto che la garantiscano al centro della propria evoluzione secondo il modello culturale occidentale.

Ma può dirsi che l’Uomo, le sue libertà, le aspirazioni che lo muovono a compiere atti e a realizzare progetti sia destinato permanentemente alla centralità nell’universo giuridico alla luce di quanto sta accadendo nel contesto della storia contemporanea, che vede tale modello in discussione (… potremmo anche dire “in crisi” o “sotto attacco”)?

Nelle pagine del focus si desidera collaudare le letture della dottrina e della giurisprudenza alla ricerca di spunti di riflessione e temi di discussione per cercare risposte a tale domanda dal punto di visto del diritto.

Il limite di compatibilità dei simboli religiosi negli spazi pubblici di una democrazia aperta: il caso del burqa e del niqab

La sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo, Grande Chambre, del 1° luglio 2014 (S.A.S. contro Francia, ricorso n. 43835/11), offre interessanti spunti di riflessione sulla dibattuta e sensibile tematica dei rapporti tra diritto e religione, con particolare... (segue)

La Corte costituzionale risponde alla Corte di Giustizia internazionale: l'ordinamento italiano non si adatta alla regola sull'immunità

La vicenda oggetto della pronuncia della Corte costituzionale n. 238 del 2014 riguarda l’applicazione della regola sull’immunità dalla giurisdizione dello Stato straniero e si riallaccia ad un filone giurisprudenziale della Cassazione, la quale ha riconosciuto... (segue)

Lineamenti essenziali sull'efficacia delle sentenze interamericane e sulle modalità di espletamento dell'attività in ordine alla c.d. 'post-judgment phase'

L’impostazione che la Corte interamericana dei diritti dell’uomo (di seguito la Corte) ha dato agli aspetti processuali e procedurali che si concretano nell’efficacia delle proprie sentenze e nelle modalità di espletamento dell’attività in ordine alla... (segue)

La sentenza n. 22/2015 della Corte costituzionale in materia di prestazioni assistenziali a favore degli stranieri extracomunitari. Cronaca di una dichiarazione di incostituzionalità annunciata

Con la sentenza n. 22 del 27 gennaio 2015, la Consultaha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 80, comma 19, della legge 23 dicembre 2000, n. 388 (ossia la legge finanziaria del 2001), nella parte in cui subordinava al requisito della titolarità della Carta... (segue)

Execution time: 17 ms - Your address is 54.196.127.107