Log in or Create account

FOCUS - Comunicazioni, media e nuove tecnologie N. 3 - 28/09/2015

Comunicazioni, media e nuove tecnologie

Il Focus Comunicazioni, Media e Nuove Tecnologie vuole offrire alla comunità scientifica e professionale un luogo di approfondimento e discussione sul rapporto tra la società dell'informazione, nelle sue frontiere sempre più mobili, e il diritto italiano, comunitario e sovranazionale.

In particolare, il Focus aspira ad indagare le sfide che le tecnologie più innovative e le forme sempre mutevoli della comunicazione digitale rivolgono di volta in volta al cuore dell'ordinamento, ponendo interrogativi sempre nuovi al tema della tutela dei diritti.

Sul solco della tradizione di federalismi.it, il Focus affianca allo strumento del dibattito scientifico, pluralistico sia sotto il profilo delle competenze che degli orientamenti culturali, una vocazione anche informativa, attraverso la raccolta e la selezione della documentazione di riferimento e facendo dell’innovazione, nella società e nel diritto, il proprio oggetto di analisi. S’intende così proporre al pubblico della rete uno strumento utile tanto per la riflessione e la ricerca scientifica sui temi dell’innovazione digitale, quanto alle esigenze di aggiornamento e crescita del mondo professionale.

(bc, sf, gn)

Il processo di digitalizzazione del sistema radiofonico nazionale e il ruolo del regolatore nella fase di transizione

La radio ha da poco compiuto novanta anni, un lasso temporale incredibilmente lungo per un mezzo di comunicazione basato su tecnologie elettriche ed elettroniche in continua evoluzione ed oggi interessate e travolte dalla rivoluzione digitale. Si tratta di un mezzo che l’avvento della rete non ha mutato nella sua fisionomia essenziale... (segue)

Le comunicazioni Machine-to-Machine (M2M) e le loro prospettive regolamentari

L’evoluzione del settore delle comunicazioni elettroniche è caratterizzata da un rapporto sempre più pervasivo tra uomini e macchine. La rete si è imposta come strumento indispensabile per la gestione dei vari ambiti della vita sociale e, innovando radicalmente il nostro modo di comunicare, ha sconvolto interi comparti... (segue)

L'informativa economica di sistema alla luce della più recente giurisprudenza

L’informativa economica di sistema (IES) rinviene il proprio fondamento normativo nell’art. 1, commi 28, 29 e 30 della legge 23 dicembre 1996, n. 650, che assegnavano al Garante per la radiodiffusione e l’editoria (di seguito anche il “Garante”) la facoltà di chiedere alle imprese del settore (radio-tv e editoria) dati contabili... (segue)

La rilettura giurisprudenziale della disciplina sulla responsabilità degli Internet service provider. Verso un modello di responsabilità 'complessa'?

Eleggere a terreno d’indagine il regime di responsabilità degli Internet service providers significa cimentarsi in una ricerca che, a discapito dell’apparenza, non è certo destinata a esaurirsi in una compilativa ricognizione del quadro legislativo vigente. Al contrario, esplorare questo tema offre un’occasione... (segue)

Libertà di espressione, onore e controllo del potere. Sviluppi del diritto di critica politica, tra giudice nazionale ed europeo

La libertà di stampa - come la libertà in generale, secondo la lezione di Benedetto Croce - continua a vivere «come è vissuta e vivrà sempre nella storia, di vita pericolosa e combattente». E’ certo pericolosa l’esistenza di chi, sfidando chi ritiene di dover difendere con ogni mezzo una “verità assoluta”, rivelata dal principe o dai ministri... (segue)

Trasferimenti di diritti tecnologici, accordi transattivi e aggregazioni di brevetti nel Regolamento (UE) n. 316/2014

Il 1° Maggio 2014 è entrato in vigore il nuovo Regolamento (UE) n. 316/2014 «relativo all’applicazione dell’art. 101, par. 3, TFUE, a categorie di accordi di trasferimento di tecnologia». Contestualmente, come accaduto con la precedente versione del regolamento (Reg. n. 772/2004), sono state adottate delle linee guida... (segue)

Execution time: 18 ms - Your address is 54.198.247.44