Log in or Create account

FOCUS - La nascita dei governi N. 0 - 22/01/2014

 I primi passi della Presidenza Gronchi ed il governo Segni

L’analisi della formazione del governo Segni del 1955 assume un significato particolare nel contesto della storia costituzionale italiana ed offre, altresì, interessanti spunti di riflessione nell’attualità politica di questa convulsa fase repubblicana. Non si possono non cogliere, infatti, parallelismi e aspetti di similitudine tra l’esecutivo dell’epoca e la recente nomina di Enrico Letta a Presidente del Consiglio: in entrambi i casi ci si è trovati di fronte ad un esecutivo formatosi dopo un’elezione presidenziale assai controversa e condizionata dalle incertezze del quadro politico delineatosi all’indomani di consultazioni elettorali (più o meno ravvicinate) che hanno spinto i partiti alla ricerca di nuovi equilibri, avendo mostrato criticità strutturali nell’adozione di coerenti formule di governo. In generale, le situazioni sopra menzionate hanno marcato un’importante fase di transizione istituzionale: nel caso del governo Segni si è trattato del primo passo verso quell’apertura a sinistra, considerata inevitabile per superare l’asfittica formula del “centrismo”, mentre per l’esecutivo Letta è stata riproposta la scelta delle “larghe intese” (sostanzialmente un prosieguo al sostegno all’esecutivo tecnico di Mario Monti), quale unica soluzione per dare senso ad una legislatura priva d’identità, sullo sfondo della crisi del sistema bipolare... (segue)



Execution time: 15 ms - Your address is 54.225.16.10