Log in or Create account

NUMERO 18 - 11/09/2013

 La via catalana. Vicende dello Stato plurinazionale spagnolo

La comprensione delle dinamiche politico-istituzionali oggi in atto in Catalunya, alle quali è dedicato questo lavoro, presenta non lievi difficoltà: il tentativo di cogliere – e tenere in conto nella valutazione delle vicende analizzate – i caratteri storici, culturali, idiosincràtics di una realtà territoriale che identifica senz’altro, per utilizzare le formule della Costituzione spagnola del 1978, un poble e una nacionalidad. Il dato nominalistico impiegato in ambito giuridico-costituzionale, lungi dal poter essere confinato su un piano meramente simbolico, assume – nella direzione prospettata – considerevole rilievo. Al fine di rimarcare la peculiarità dell’assetto plurinazionale spagnolo e, al suo interno, della comunità nazionale catalana – e non, dunque, per un mero vezzo linguistico – si è mantenuta nel testo la denominazione ufficiale delle istituzioni della Generalitat (formula quest’ultima risalente alla seconda metà del 1200, equivalente a quella di Diputació del General). Il Parlament, il Govern, i diputats fanno così da contraltare – con la loro carica evocativa – alle istituzioni statali (Cortes, Gobierno, diputados). Allo stesso modo, dalla ley (statale) si distingue la llei (catalana), senza esplicite precisazioni sul livello territoriale di provenienza dell’atto, come avviene nelle pubblicazioni ufficiali della comunità autonoma... (segue)



Execution time: 24 ms - Your address is 54.80.10.56