Log in or Create account

NUMERO 10 - 14/05/2014

 Il c.d. derecho a decidir nella sentenza n. 42/2014 del Tribunale costituzionale spagnolo sulla dichiarazione di sovranità della Catalogna

Il 2014 potrebbe essere l'anno decisivo per il processo indipendentista catalano. Il 9 novembre, a distanza di oltre un mese dal 18 settembre in cui si celebrerà il referendum sull'indipendenza della Scozia dal Regno Unito, i catalani potrebbero essere chiamati alle urne per rispondere ai seguenti interrogativi ¿Quiere que Cataluña se convierta en un Estado? e, in caso affermativo, ¿Quiere que sea independiente?. In alternativa, nel caso in cui la convocazione dell'agognato referendum continuasse a non risultare legalmente possibile nell'ordinamento spagnolo, i catalani potrebbero essere chiamati a votare in elezioni autonomiche anticipate a cui sarà attribuito il valore di un "plebiscito" sull'indipendenza. Ancora molte appaiono, infatti, le incognite legate alla celebrazione di questo referendum fortemente voluto dal Governo catalano di Convergéncia I Unió (CiU) guidato da Artur Mas, e dalle altre forze parlamentari catalane di orientamento indipendentista (Esquerra Republicana de Catalunya, Erc, Iniciativa Catalunya-Esquerra Unida i Alternativa, Icv EuiA, Candidatura d'Unitat Popular, Cup), ma a cui si oppongono fermamente la maggior parte dei partiti politici nazionali e le istituzioni statali che lo giudicano costituzionalmente illegittimo e, in quanto tale, non realizzabile all'interno dello Stato autonomico... (segue)



Execution time: 26 ms - Your address is 54.80.10.56