Log in or Create account

NUMERO 12 - 11/06/2014

 Profili costituzionali del commissariamento delle Province nelle more di una riforma ordinamentale dell'ente intermedio

Nell'attesa dell'approvazione della legge 7 aprile 2014 n. 56 (cd. legge Delrio), il Governo Letta, con d.l. 14 agosto 2013 n. 93, convertito dalla legge 15 ottobre 2013 n. 119, aveva fatto salve le gestioni commissariali delle amministrazioni provinciali nelle Regioni a Statuto ordinario, disposte in applicazione dell'art. 1 della legge 22 dicembre 2011 n. 214 che convertiva, con modificazioni, l'art. 23 co. 20 del d.l. 6 dicembre 2011 n. 211 (cd. Salva Italia), dichiarato incostituzionale con sentenza n. 220/2013. Prima che intervenisse la legge di conversione del decreto-legge di agosto il Governo aveva inoltre disposto la proroga e l'estensione dei commissariamenti alle amministrazioni provinciali in scadenza entro il 30 giugno 2014. Tali norme sono state soppresse in sede di conversione del decreto-legge, ma sono state successivamente riproposte all'art. 1 commi 325 e 441 della legge 27 dicembre 2013 n. 147 (legge di stabilità 2014). Infine, la cd. legge Delrio, nelle more dell'entrata in funzione delle nuove Province, ha, da un lato, derogato all'art. 1 comma 325 della legge di stabilità 2014, evitando così i nuovi commissariamenti precedentemente disposti e, dall'altro, ha prorogato fino al 31 dicembre 2014 le gestioni commissariali delle amministrazioni provinciali già commissariate alla data di entrata in vigore della legge (art. 1 co. 14)... (segue)



Execution time: 74 ms - Your address is 54.198.159.117