Log in or Create account

FOCUS - Human Rights N. 1 - 25/06/2018

 La Corte costituzionale estende il paradigma dell'art. 6 Cost. a tutte le minoranze e contesta la competenza della legge regionale a identificare la popolazione locale come minoranza nazionale

Tra le aspirazioni naturali di una comunità politica vi è quella al proprio riconoscimento in termini originali e distinti da quelle vicine. La storia, e nel relativo ambito la storia costituzionale, ha dimostrato quanto sia importante conciliare le aspirazioni autonomistiche di ogni comunità locale con le ragioni della convivenza pacifica in una organizzazione che abbia l’obiettivo di dare corpo e al contempo preservare l’identità di una nazione univocamente riconoscibile. Le ragioni alla base delle scelte della Costituzione italiana funzionali a tale obiettivo, essenzialmente sintetizzate nei principi fondamentali di cui agli artt. 1, 2, 3, 5 e 6 Cost., sono troppo complesse e quindi impossibili da documentare in queste poche pagine. Tuttavia occorre qualche riflessione preliminare per inquadrare la sentenza in commento, che consolida la giurisprudenza costituzionale in materia di minoranze linguistiche estendendone la portata garantista a tutte le minoranze portatrici di specificità da tutelare all’occorrenza in termini differenziati rispetto alla comunità nazionale… (segue)



Execution time: 20 ms - Your address is 54.92.170.149