Log in or Create account

Numero 5 - 05 marzo 2008 NORMATIVA [27]    GIURISPRUDENZA [58]    DOCUMENTAZIONE [11]

Sui poteri del Governo dimissionario e delle Camere in regime di prorogatio

Per la prima volta nella storia delle istituzioni repubblicane lo scioglimento anticipato delle Camere è stato determinato da un’insanabile crisi di governo determinatasi a seguito del voto contrario espresso da un’assemblea parlamentare nei confronti di un governo propriamente “politico”, cioè non meramente elettorale, al quale, come è noto, è rimasto il compito di continuare a provvedere all’ordinaria amministrazione sino alla costituzione dell’esecutivo che chiederà la fiducia alle nuove Camere. Diversamente, negli altri casi di scioglimento anticipato determinati o comunque sanzionati dal voto parlamentare contrario al governo – ossia nel 1972, nel 1979 e nel 1987 - i governi esistenti al momento delle consultazioni popolari erano stati costituiti nei fatti proprio per portare il Paese alle elezioni anticipate (... segue)

La revisione del bicameralismo italiano. Un difficile cammino.

La transizione tra XIV e XV legislatura è stata segnata dal referendum con cui il corpo elettorale, il 25 e 26 giugno 2006, si è pronunciato, in senso negativo, sulla revisione costituzionale approvata dalle Camere a maggioranza assoluta. Tanto in sede politica quanto in sede scientifica...

L'assistenza familiare al soggetto disabile: la Corte costituzionale estende al coniuge convivente il diritto al congedo straordinario retribuito

Con la sentenza n. 158 del 2007 la Corte costituzionale è tornata ad occuparsi del congedo straordinario retribuito previsto dal D. Lgs 26 marzo 2001, n. 151...

Execution time: 55 ms - Your address is 23.20.202.156