Log in or Create account

Numero 14 - 09 luglio 2008 NORMATIVA [30]    GIURISPRUDENZA [46]    DOCUMENTAZIONE [32]

I confini costituzionali del Csm e la riforma del sistema giustizia

Il Consiglio superiore della magistratura torna protagonista sulla scena istituzionale. E lo fa predisponendo e approvando (a maggioranza) un parere, non richiesto, su una norma di legge in materia processuale penale (la cd. “blocca processi”), che è all’esame del Parlamento: esercitando così una funzione consultiva, che costituzionalmente non gli compete. Se la esercita, a dispetto della lettera della Costituzione, è perché vorrebbe assumere un ruolo di organo di indirizzo politico giudiziario, che è in contrasto con il disegno e l’assetto costituzionale. Con l’aggravante, che nel parere reso “d’autorità” si esprime una valutazione sulla costituzionalità della norma, quasi il Csm si volesse così sostituire al sindacato della Corte costituzionale… oltreché mancare di correttezza costituzionale nei riguardi del suo Presidente – che è il Presidente della Repubblica – il quale, come noto, esercita un primo vaglio di costituzionalità in funzione della firma che egli deve apporre per la promulgazione della legge...(segue)

DOSSIER/ L'immunità per le Alte cariche dello Stato

In ragione dell'importanza del tema, Federalismi.it raccoglie in un dossier gli appelli presentati nei giorni scorsi da due gruppi di costituzionalisti, il parere del Csm sul cosiddetto emendamento "blocca-processi", il testo del ddl sulla sospensione dei processi..(segue)

Dibattito sul Lodo Alfano tra costituzionalità e ragionevolezza: discutono della sospensione dei processi penali per le Alte cariche dello Stato E. Mauro, P. Garimberti,A. Pace, B. Caravita di Toritto

   

Prime osservazioni sul'esercizio del potere legislativo da parte dei Commissari ad acta

Un tema che sta occupando, oramai frequentemente, l’interesse della dottrina è quello che afferisce l’esercizio dei poteri sostitutivi, soprattutto in riferimento ai suoi limiti applicativi...

Sull'esercizio del 'potere legislativo' a titolo sostitutivo da parte dei commissari ad acta

In un interessante scritto pubblicato su queste pagine si argomenta nel senso che i commissari ad acta nominati ai fini del ripianamento dei disavanzi sanitari regionali secondo le procedure di cui al comma 174 dell’art. 1 della l. 30 dicembre 2004, n. 311 (legge finanziaria 2005)...

Prime riflessioni sull’art. 3 del decreto-legge 23 maggio 2008, n. 90

Le ragioni che hanno spinto il Governo ad adottare il decreto-legge 23 maggio 2008, n. 90, già delineate nella scelta del titolo, che si riferisce alle “misure straordinarie per fronteggiare l’emergenza nel settore dello smaltimento dei rifiuti nella regione Campania”, e poi esplicitate nei “considerando” del relativo preambolo, giustificano...

La corte riconosce la più ampia autonomia finanziaria delle Regioni Speciali e detta le regole per la costruzione del sistema tributario della Repubblica (Nota a Corte Cost. n.102 del 2008)

Con la sentenza n. 102 del 2008 la Corte costituzionale si è pronunciata sulle cosiddette “tasse sul lusso”, istituite dalla Regione Sardegna con la legge n. 4 del 2006 (successivamente modificata...

Gli strumenti di raccordo tra la Regione siciliana e gli enti locali nella tutela contro l'inquinamento atmosferico: dal d. lgs 351/99 al piano regionale di coordinamento

Il nuovo Titolo V, Parte II, Cost., così come riformato dalla legge cost. n. 3 del 2001, modifica sensibilmente l’assetto dei rapporti tra Stato, Regioni ed autonomie locali anche con specifico riferimento alla tutela dell’ambiente...

Nichtterritoriale Selbstverwaltung

Die heutige Konferenz ist in mehrfacher Hinsicht an Schnittstellen angesiedelt. An einer solchen befinden wir uns auch, wenn wir die nichtterritoriale Selbstverwaltung, also den Restbereich an Selbstverwaltung neben der schon bisher im B-VG explizit verankerten Gemeindeselbstverwaltung (...)

Execution time: 26 ms - Your address is 54.196.127.107