Log in or Create account

Numero 1 - 14 gennaio 2009 NORMATIVA [63]    GIURISPRUDENZA [67]    DOCUMENTAZIONE [9]

Spunti di riflessione a partire dall'attuale crisi israelo-palestinese

La sicurezza dello Stato d’Israele? La creazione di uno Stato palestinese? Una lettura della storia degli ultimi 60 anni non sembra indicare che la via finora perseguita sia servita a conseguire lo scopo. Né la via militare, né – tanto meno - il terrorismo hanno mai garantito una definitiva soluzione al problema israelo-palestinese. O quanto meno il prevalere dell’uno sull’altro, con il vincitore capace di veder realizzato il proprio unilaterale obiettivo. Israele continua al contrario a vivere nell’insicurezza e nella minaccia esterna, mentre i palestinesi, peraltro incapaci di superare le proprie divisioni, vedono sempre lontana la prospettiva di un proprio Stato. Lutti ed infinite sofferenze da entrambe le parti non sono affatto serviti a garantire ai due popoli di poter soddisfare le proprie legittime aspirazioni.
Una conclusione, questa, difficilmente contestabile, che dovrebbe indurre ad interrogarsi sulla bontà delle strategie finora perseguite. Su di esse è invece finora mancata – da entrambe le parti – una revisione critica. Con il risultato che ormai da decenni le parti in causa (e la comunità internazionale) procedono sempre con gli stessi schemi, senza che della crisi si intraveda purtroppo un reale positivo sbocco. 
(segue)

Ragioni e frontiere dell'autonomia speciale della Sardegna

Ci sono due giustificazioni costituzionali, di diversa natura ma entrambe necessarie e d’altronde connesse, per un discorso sulle ragioni e le frontiere della autonomia speciale della Sardegna: una di carattere giuridico-formale, l’altra di carattere sostanziale, storico-politico. In questo senso, pare certo che ogni riflessione che si faccia anche con metodo...

Il coinvolgimento degli interessi privati nei processi decisionali pubblici

E’ osservazione non certo di oggi quella per la quale la realtà mobile della c.d. globalizzazione determini, nella emersione di interessi sempre più articolati e complessi, profonde trasformazioni degli ordinamenti giuridici e dell’agire pubblico, le quali, ponendo in crisi lo Stato superiorem non recognoscens...

Responsabilità delle imprese e interessi collettivi

Il sintagma che intitola questa giornata di studi impone, in via pregiudiziale, di individuare il nesso che intercorre tra responsabilità delle imprese (in particolare, bancarie, finanziarie in senso lato e assicurative) da un lato, interessi collettivi tutelabili attraverso class actions, dall’altro. Il rapporto va probabilmente declinato al plurale...

L’urgenza di overruling:i rapporti tra giurisdizione amministrativa e costituzionale in materia di aree regionali protette tornano nell'alveo della giurisprudenza della Corte sulle leggi-provvedimento

+ Corte Costituzionale, Sentenza n. 241/2008, in tema di istituzione di parchi e legge provvedimento

Servizi on line a rilevante impatto: gli eHealth services tra politiche comunitarie e prime realizzazioni in Italia

La nozione di eHealth si colloca al crocevia di diverse prospettive di analisi che interessano principalmente, da un lato, la letteratura medico scientifica, dall’altro, l’elaborazione ed attuazione delle...

I doveri della Giustizia

Riflettere sui doveri della Giustizia, uscendo dagli schemi comuni del <<conflitto sociale>> tra politica e giustizia, non è cosa semplice. Siamo troppo abituati a considerare questi paladini che, con i loro seguiti, si scontrano su tematiche vecchie, ma ritenute sempre emergenziali...

  • Centralisation and decentralisation of fiscal federalism in Germany

    German federalism shows among the countries with a federal constitution a comparably high degree of centralisation because the concept of administrative or executive federalism gives large legislation powers to the federation whereas the execution of federal laws generally is decentralised to the states. The recent – first – federalism reform has shifted some important competences to the states – among them the salaries and pensions of the civil service –and has completely abolished the so called frame legislation...
  • Un conflitto utile a tutti

    L’ultima volta che le Forze di Difesa Israeliane diedero il via ad un raid paragonabile per violenza a quello scatenato in questi giorni nella Striscia di Gaza correva l’anno 1967. Quarantuno anni dopo il palcoscenico è lo stesso, ma l’antagonista è cambiato. Nella “guerra dei sei giorni” si trattava dell’esercito egiziano, al tempo il più numeroso e meglio armato del mondo arabo, mentre l’operazione “Piombo fuso” è rivolta contro le milizie di Hamas, che compensano un ben più modesto equipaggiamento con una dedizione totale alla propria causa, sintesi tra patriottismo palestinese e fervore religioso....
  • Convergenze nelle giurisprudenze sovranazionali europee nelle tutele dei diritti fondamentali

    Alla fine del 2008, dopo le evocazioni delle ricorrenze avvenute in corso d’anno in tema di diritti umani, resta un ricordo di sapore celebrativo, inevitabilmente destinato a sfumare nel tempo. Non sfuma, invece, anzi appare più forte, l’esigenza di offrire reale consistenza alle garanzie dei diritti fondamentali, perchè immutato, se non rafforzato, è il bisogno di etica che, sessant’anni fa, costituiva uno dei motivi di ispirazione della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo. La necessità di contenuti sostanziali nella traduzione concreta delle garanzie formali da un lato evoca la costante attività delle giurisprudenze europee sopranazionali in materia di tutela di diritti, dall’altro induce a chiedersi quali prospettive si aprano a quelle funzioni giurisdizionali....
Execution time: 47 ms - Your address is 54.198.108.19