Log in or Create account

Numero 21 - 04 novembre 2009 NORMATIVA [82]    GIURISPRUDENZA [32]    DOCUMENTAZIONE [14]

Il muro e la storia

Sono in corso le celebrazioni per il ventennale della caduta del muro di Berlino. Il programma è ricco e pieno di evocazioni significative, soprattutto nella capitale tedesca,dove viene definito come "Fest der Freiheit"(http://www.mauerfall09.de/portal/9-november/fest-der-freiheit-zum-20-jahrestag-des-mauerfalls.html). Al di là di assonanze italiane con la kermesse milanese del "Popolo delle libertà", la "Festa della libertà" celebra lo sgretolamento del "socialismo reale" in Germania ed in Europa attraverso l'incredibile "effetto domino" di quei giorni del Novembre 1989, dove la pressione popolare incrinò e fece rovinare il “regime di Pankow”. La rievocazione certifica la realtà di una Germania riunificata e democratica al centro di uno spazio pubblico europeo oramai pacificato.
Di fronte alla inevitabile retorica delle commemorazioni è, però, bene ricordare alcuni elementi del passato tedesco e il quadro in cui la ricorrenza si inserisce per evidenziare che la storia non finisce, come credeva qualcuno agli inizi degli anni ’90 e che non esiste un mondo senza muri, ma che gli stessi raffigurano, a volte, l’ipostatizzazione di problemi reali.Sono in corso le celebrazioni per il ventennale della caduta del muro di Berlino. Il programma è ricco e pieno di evocazioni significative, soprattutto nella capitale tedesca,dove viene definito come "Fest der Freiheit"(http://www.mauerfall09.de/portal/9-november/fest-der-freiheit-zum-20-jahrestag-des-mauerfalls.html). Al di là di assonanze italiane con la kermesse milanese del "Popolo delle libertà", la "Festa della libertà" celebra lo sgretolamento del "socialismo reale" in Germania ed in Europa attraverso l'incredibile "effetto domino" di quei giorni del Novembre 1989, dove la pressione popolare incrinò e fece rovinare il “regime di Pankow”. La rievocazione certifica la realtà di una Germania riunificata e democratica al centro di uno spazio pubblico europeo oramai pacificato.. (segue)

L'Ottantanove in tre secoli. Riflessioni congiunte sulla rivoluzione francese, sulla Torre Eiffel e sul crollo del Muro di Berlino

Il tempo storico è costellato di avvenimenti che lavorano per lasciare tracce più o meno permanenti nell'immaginario collettivo. Quando gli avvenimenti sono particolarmente importanti, essi diventano un valido sostituto delle cronologie sociali, politiche o culturali che li contengono. Alcuni avvenimenti diventano... (segue)

    leggi tutto

We really change the world! - Interview to Edmund Wnuk-Lipinski

“It’s like a wedding: it is very spectacular but firstly, there are two people who have fallen in love”. Professor Edmund Wnuk-Lipinski uses this metaphor to explain the real meaning of the fall of Berlin wall for the people living in the former... (segue)

    leggi tutto

La riunificazione tedesca e l'allargamento ad est dell'Unione Europea. Due strade obbligate per la pacificazione del continente

Negli anni cinquanta Schuman, Monnet, Adenauer e De Gasperi avevano in mente un progetto molto ambizioso. I padri fondatori della Comunità economica europea (Cee) intendevano creare istituzioni economiche...(segue)

    leggi tutto

La caduta del muro ha trasformato l'Africa?

Il 1989 rappresenta una duplice svolta nella storia del continente africano. La fine della guerra fredda, se da un lato è stata un fattore decisivo per l’indebolimento o la fine di regimi sanguinari, nonché per l’avvio delle grandi speranze di democrazia e diritti umani, dall’altro ha comportato vuoti di potere e guerre civili, con le drammatiche conseguenze delle carestie e dei bambini soldato. Inoltre, dopo il crollo del muro di Berlino... (segue)    

    leggi tutto

La caduta del muro ha trasformato l'Africa?

Il 1989 rappresenta una duplice svolta nella storia del continente africano. La fine della guerra fredda, se da un lato è stata un fattore decisivo per l’indebolimento o la fine di regimi sanguinari, nonché per l’avvio delle grandi speranze di democrazia e diritti umani, dall’altro ha comportato vuoti di potere e guerre civili, con le drammatiche conseguenze delle carestie e dei bambini soldato. Inoltre, dopo il crollo del muro di Berlino... (segue)    

    leggi tutto

La tutela cautelare nel processo amministrativo

1 Premessa: il ruolo della tutela cautelare nel processo amministrativo.
La disciplina della tutela cautelare costituisce un profilo assolutamente primario nel quadro generale del processo amministrativo... (segue)

    leggi tutto

Il giudice amministrativo come giudice di risarcimento del danno

1. Le novità introdotte dall’art. 35 del decreto legislativo n. 80 del 1998 e dalle leggi che hanno previsto la giurisdizione amministrativa sulle domande risarcitorie.
Il potere del giudice amministrativo di disporre... (segue)

    leggi tutto

Prime osservazioni sulla sentenza Cir/Fininvest del Tribunale Civile di Milano

La sentenza n. 11786 del 2009 con cui il Tribunale di Milano ha riconosciuto alla Compagnie Industriali Riunite (CIR) il diritto al risarcimento di circa 750 milioni di euro da parte di Fininvest ha suscitato, com’era logico aspettarsi , notevole interesse mediatico e politico.
Tale provvedimento giurisdizionale trae origine dalla lunga vicenda che fin dalla fine degli anni ’80 ha visto contrapposti...(segue)

    leggi tutto

La commissione finanze del senato americano approva il progetto di riforma di Barack H. Obama. Rispunta la pubblic option.

L’allargamento del consenso politico verso l’esigenza di riformare l’organizzazione della salute in Usa, anche tra gli esponenti repubblicani di rilievo, e quello della maggiore condivisione sociale per l’universalizzazione ... (segue)

    leggi tutto
  • Dialogue with Prof. Grimm - From the fall of the Berlin wall to the German unification and its implications in the contemporary history of the Bundesrepublik

    Q: The first question is regarding the reasons, which led to the victory of the pacific revolution in the German Democratic Republic (Deutsche Demokratische Republik-DDR) in order to understand the meaning of the 9th November 1989 (...)
     A: Nothing would have changed hadn’t citizens of the DDR started to publicly express their growing dissatisfaction with the political regime and hadn’t thousands of DDR citizens left the country to reach the Federal Republic via Hungary and Czechoslovakia.The protest that had begun in small circles soon became a mass movement. But all this would probably not have happened without Gorbachev’s prior turn to Glasnost and Perestroika in the Soviet Union, (...)
        leggi tutto
  • La caduta del muro nei libri: in una bibliografia sterminata, una proposta di lettura interessante

    Ci sono tantissimi modi per raccontare un avvenimento e ci sono infiniti angoli visuali dai quali guardare i fatti che sono accaduti. E ciò è tanto più vero per gli eventi di portata epocale come la caduta del muro di Berlino. È normale quindi che le opere pubblicate negli ultimi anni su questo tema siano innumerevoli... (segue)
        leggi tutto
  • Ein Erneurtes Italien im Euro-komplex des 21. Jahrhunderts

    Brüssel braucht Rom und Italien eine neue Dimension europäischer Beziehungen. Die höchst unbefriedigende innenpolitische und wirtschaftliche Situation unterstreicht negativ die außenpolitische Abstinenz Italiens. Auch die jüngsten Aktionen in Nordafrika lassen keinen klaren, konsequent und zielgerichtet begonnenen Neuansatz ... (segue)
        leggi tutto
Execution time: 46 ms - Your address is 54.196.182.102