Log in or Create account

Numero 20 - 09 ottobre 2013 NORMATIVA [35]    GIURISPRUDENZA [15]    DOCUMENTAZIONE [12]

Il caso Italia nella stampa estera

Le vicende politiche recentissime – il consolidamento del governo delle larghe intese, l’indebolimento del partito del Popolo della Libertà – hanno acceso l’interesse dei media esteri verso il nostro paese. In minor misura era già successo con il governo dei tecnici del prof. Mario Monti, e molti anni prima con il leader socialista Bettino Craxi. Questa volta l’interesse è una svolta rispetto alla tradizionale rappresentazione del paese perché quasi quasi sono venuti meno i pregiudizi che solitamente i corrispondenti esteri delle maggiori testate internazionali riservano all’Italia. Infatti i “pezzi” che mandano in redazione sono di due tipi, c’è quello - ed è quantitativamente prevalente - che riguarda le bellezze artistiche e le attrattive paesaggistiche e culinarie (non è una boutade) del paese; e c’è l’altro tipo di articolo, quello steso per rimproverarci: per il nostro sistema politico, per l’economia che arranca, per la mafia e la camorra che sopravvivono ai giudici uccisi, e in generale per l’approccio al lassismo che caratterizzerebbe l’italiano medio. Va subito precisato che quest’ultimo tipo di articolo viene raramente “passato” dalla redazione. Il paese Italia non buca l’attenzione di chi decide il menabò dei grandi media internazionali. Persino l’Europa in quanto Unione Europea riceve molta meno attenzione di altre parti del mondo. E l’attenzione ha quasi sempre un segno negativo, anche quì molti rimproveri: poca unità in politica estera, troppa... (segue)

Atti politici e intese tra lo Stato e le confessioni religiose non cattoliche: brevi note a Corte di Cassazione, sez. unite civ., sentenza 28 giugno 2013, n. 16305

La sentenza delle Sezioni unite civili della Corte di cassazione 28 giugno 2013, n. 16305, che qui brevemente si annota, ha chiarito, confermando la pronuncia del Consiglio di Stato sul punto, che la decisione del Governo di non... (segue)

Il Tar Lombardia boccia l’internazionalizzazione 'a senso unico' dell’Università: annullata la delibera del Politecnico che prevedeva l’uso esclusivo dell’inglese per lauree magistrali e dottorati

Il Tar della Lombardia con la sentenza n. 1348 del 25 maggio 2013 ha annullato una recente delibera del Politecnico di Milano che era stata impugnata da diversi... (segue)

La Corte costituzionale, arbitro del contenzioso Stato-Regioni, fra esigenze di contenimento della spesa pubblica e tutela dell’autonomia regionale

La situazione, quasi unanimemente definita di crisi, nella quale versa il nostro sistema economico (e, oserei dire, politico) si... (segue)

L’associazionismo comunale obbligatorio nelle più recenti evoluzioni normative

Il sistema di gestioni associate di funzioni e servizi tra i piccoli Comuni è stato oggetto negli ultimi anni di una serie di interventi motivati dal dichiarato intento di razionalizzazione della spesa pubblica. La riforma dell’assetto istituzionale... (segue)

Cognitive-based regulation: new challenges for regulators?

The economic paradigm of rational choice (if adequately informed) tends to frame reality in an interpretative scheme which does not necessarily correspond to reality itself. The cognitive sciences have discredited this... (segue)

La tutela della concorrenza in tempo di crisi. (Le molte anime dell’Antitrust nella relazione sul 2012)

Sono trascorsi ormai 23 anni dall’istituzione nel nostro Paese di una autorità preposta alla promozione e alla tutela... (segue)

Execution time: 62 ms - Your address is 54.161.217.24