Log in or Create account

FOCUS - Fonti del diritto N. 1 - 11/07/2014

 D.L. n. 150/2013,Proroga di termini previsti da disposizioni legislative.

 Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 27 febbraio 2014, n. 15 (in G.U. 28/02/2014, n. 49).

 

Osservazioni preliminari Nel preambolo non sono presenti riferimenti a decisioni della Corte Costituzionale. Il decreto è stato adottato dal governo Letta, e alla data della conversione in legge era entrato in carica il governo Renzi

Omogeneità oggettiva della disciplina recata da d. l. Nel decreto ricorre un’unica causa giustificativa della straordinarietà ed urgenza: 1) straordinaria necessità e urgenza di provvedere alla proroga di termini previsti da disposizioni legislative al fine di garantire l’efficienza e l’efficacia dell’azione amministrativa. In termini generali, la natura del decreto, “milleproroghe”, rispondendo alla ratio di intervenire con urgenza sulla scadenza dei termini, comporta che il vaglio sull’omogeneità attenga più al profilo finalistico che al profilo oggettivo. Su un piano finalistico dunque, il decreto risulta essere rispondente al requisito dell’omogeneità. (Omogeneo)

Omogeneità degli emendamenti inseriti in sede di conversione In sede di conversione, all’articolo 9 (proroga dei termini in materia economico-finanziaria) è stato inserito il comma 14 che, innovando la disciplina in materia di “iscrizione nei registri dei revisori contabili”, introduce norme dal carattere eterogeneo…In piena analogia con il caso affrontato dalla Corte costituzionale nella sentenza 22 del 2102, infatti, le norme inserite in sede di conversione hanno introdotto modifiche ad una disciplina “a regime” slegata da contingenze particolari, risultando così in contrasto con le finalità del decreto legge. (eterogeneo)



Execution time: 30 ms - Your address is 18.210.11.249
Software Tour Operator