Log in or Create account

FOCUS - Lavoro Persona Tecnologia

 La proposta di regolamento UE sull’Intelligenza Artificiale alla prova della privacy

La Commissione europea ha presentato, nell’aprile 2021, una proposta di regolamento contenente norme armonizzate in materia di IA e recante modifiche ad alcuni atti legislativi dell’Unione, con l’obiettivo primario di istituire un quadro di riferimento volto a normare uniformemente il mercato dell’IA nell’Unione Europea. La base costitutiva del progetto regolatorio è il bilanciamento di interessi e diritti tra loro (solo) apparentemente contrapposti, quali la tutela dei diritti e delle libertà dei cittadini e lo sviluppo ineludibile di tecnologie di IA. Il duplice dichiarato presupposto di normazione è quello di preservare la leadership tecnologica dell'UE unitamente alla possibilità di assicurare che i cittadini europei possano beneficiare di tecnologie operanti in conformità ai valori, ai diritti fondamentali e ai principi dell'Unione. Come si legge nella Relazione di Accompagnamento alla Proposta di Regolamento, l’Unione prende atto che “L'uso dell'intelligenza artificiale, garantendo un miglioramento delle previsioni, l'ottimizzazione delle operazioni e dell'assegnazione delle risorse e la personalizzazione dell'erogazione di servizi, può contribuire al conseguimento di risultati vantaggiosi dal punto di vista sociale e ambientale, nonché fornire vantaggi competitivi fondamentali alle imprese e all'economia europea. Tale azione è particolarmente necessaria in settori ad alto impatto, tra i quali figurano quelli dei cambiamenti climatici, dell'ambiente e della sanità, il settore pubblico, la finanza, la mobilità, gli affari interni e l'agricoltura. Tuttavia gli stessi elementi e le stesse tecniche che alimentano i benefici socio-economici dell'IA possono altresì comportare nuovi rischi o conseguenze negative per le persone fisiche o la società”… (segue)



Execution time: 12 ms - Your address is 44.200.171.74
Software Tour Operator