Log in or Create account

FOCUS - Semplificazione e qualità della normazione

 Attuazione del procedimento taglia - leggi

Il procedimento “taglia–leggi”, previsto dall’art. 14, commi 14 e seguenti, della Legge n. 246 del 2005, risponde all’esigenza – ormai condivisa anche a livello comunitario – al fine di conseguire, mediante un’opera di riordino legislativo, un sistema normativo più semplice e più coerente.
A tal fine, la menzionata disciplina ha previsto l’abrogazione generalizzata delle disposizioni legislative statali pubblicate anteriormente al 1° gennaio 1970, ad esclusione di quelle previamente individuate da appositi decreti legislativi delegati di ricognizione.
Orbene, entro il dicembre 2009 i singoli Ministeri, limitatamente alle materie di propria competenza, dovranno ultimare la stesura degli schemi dei predetti decreti.
Tuttavia, non può non notarsi che la disciplina posta dall’art. 14 della Legge n. 246 del 2005 pone alcune rilevanti questioni di natura interpretativa. In primo luogo, deve osservarsi che il comma 14 fa riferimento a “disposizioni legislative statali pubblicate anteriormente al 1° gennaio del 1970, anche se modificate con provvedimenti successivi”. In particolare, desta talune perplessità l’utilizzo del termine "disposizioni legislative". In tal senso, sembra fuori di dubbio che lo schema del procedimento “taglia-leggi” deve necessariamente applicarsi a testi legislativi, intesi quali atti oggetto di pubblicazione in una data precisamente individuabile. Il termine "disposizione", invece, nel linguaggio tecnico assume un significato diverso da quello di “atto”. Di conseguenza, il procedimento previsto dalla Legge n. 246/2005 deve necessariamente fare riferimento ad atti, ossia leggi ed provvedimenti aventi forza di legge, pubblicati anteriormente al 1° gennaio 1970, ancorché modificati con atti successivi.
Peraltro, sembra possibile ammettere che all’interno di uno stesso atto alcune disposizioni siano escluse ex lege dall’abrogazione generalizzata del “taglia-leggi”. Tale soluzione sembrerebbe in grado di sciogliere diversi nodi problematici che derivano dall’interpretazione del citato art. 14. In aggiunta, con riferimento alle disposizioni che risultino salvate, particolarmente utile potrebbe essere il ricorso allo strumento del testo unico di riassetto, mediante il quale procedere alla razionalizzazione dei settori normativi interessati dal “taglia-leggi”.

(segue)



Execution time: 12 ms - Your address is 18.213.192.104
Software Tour Operator