Log in or Create account

NUMERO 13 - 26/06/2013

 Unione europea – Il Parlamento approva le modifiche a Schengen: introdotte norme comuni sul ripristino temporaneo delle frontiere interne

Non esistono diritti e libertà conquistati una volta per tutte: è necessario mantenere alta la guardia per evitare che il ricorso all’eccezionalità della situazione diventi una pratica abituale se non un pretesto. Questo il monito che trapela dalla Risoluzione adottata dal Parlamento europeo il 12 giugno scorso sulla proposta di Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica il Regolamento (CE) n. 562/2006 al fine di introdurre norme comuni sul ripristino temporaneo del controllo di frontiera alle frontiere interne in circostanze eccezionali. Nel primo considerando, infatti, si legge che «la creazione di uno spazio in cui è assicurata la libera circolazione delle persone attraverso le frontiere interne è una delle principali conquiste dell'Unione europea»; e, inoltre, «poiché il ripristino temporaneo del controllo di frontiera alle frontiere interne si ripercuote proprio sulla libera circolazione, è opportuno che qualunque decisione in tal senso sia adottata conformemente a criteri convenuti di comune accordo e sia debitamente notificata alla Commissione o raccomandata da un'istituzione dell'Unione»... (segue)



Execution time: 69 ms - Your address is 3.236.97.49
Software Tour Operator