Log in or Create account

NUMERO 29 - 29/12/2021

 Per una nuova disciplina del silenzio elettorale: brevi considerazioni costituzionali

Abstract [It]: Il contributo intende analizzare la necessità di una nuova disciplina normativa in materia di comunicazione elettorale, che contemperi una regolamentazione delle piattaforme digitali nel “libero mercato delle idee”. Il rapporto osmotico tra propaganda politica e democrazia impone l’analisi di nuove categorie di partecipazione. Dallo studio della legislazione vigente emerge l’esigenza di un superamento dell’attuale silenzio elettorale reso obsoleto dall’uso massiccio e su larga scala dei social network proprio a ridosso delle operazioni di voto. La par condicio si pone dunque come il risultato di un delicato equilibrio tra limiti e libertà.

 

Abstract [En]: The contribution intends to analyze the need for a new regulatory framework in the field of electoral communication, which provides the regulation of digital platforms in the “free marketplace of ideas”. The osmotic relationship between political propaganda and democracy requires the analysis of new categories of participation. From the study of the current legislation emerges the need to overcome the current electoral silence made obsolete by the massive use of social networks shortly before the voting operations. A level playing field is the result of a delicate balance between limits and freedom.

 

Parole chiave: propaganda politica, par condicio, silenzio elettorale, social network, partecipazione democratica

Keywords: political propaganda, par condicio, election silence, social network, democratic participation

 

Sommario: 1. Premesse. 2. Propaganda elettorale come limite o come libertà? 3. Quale regolamentazione per i colossi del web? 4. Dall’agorà reale all’ agorà digitale (e viceversa).

 



Execution time: 67 ms - Your address is 54.80.252.84
Software Tour Operator