Log in or Create account

FOCUS - Osservatorio Trasparenza

 TAR VENETO, Sentenza n. 768/2022, Il diritto di accesso dei consiglieri comunali e provinciali si estende agli atti detenuti dalle aziende o enti partecipanti dagli enti locali

Pres. M. Filippi, Est. N. Bardino - Zeno Falzi (avv.ti R. F. Scappini, L. Tirapelle e V. Scappini), c. Azienda Trasporti Funicolari Malcesine Monte Baldo (avv. G. Baj) e altri.

 

Un membro del Consiglio provinciale di Verona contestava il diniego all’istanza di accesso a vari documenti opposto da un Consorzio locale (costituito dalla medesima Provincia, il Comune di Malcesine e la Camera di Commercio di Verona) che, a giustificazione del diniego, sosteneva di non essere assoggettato ai generali poteri di accesso e informativa esercitati dai consiglieri comunali e provinciali presso gli enti consorziati.

Il TAR, accogliendo il ricorso, ha ricordato che l’accesso dei consiglieri comunali e provinciali (art. 43, co. 2 del TUEL) si configura come diritto generalizzato di ottenere dagli uffici del comune e della provincia tutte le notizie e le informazioni in loro possesso, utili all’espletamento del mandato, conferendo loro una posizione giuridica di ampiezza ben maggiore rispetto a quella garantita dalla disciplina di cui alla l. n. 241 del 1990. L’ampia latitudine di tale diritto è tale da comprendere gli atti formati o stabilmente detenuti da tutte le aziende o enti partecipati dal comune, indipendentemente dalle modalità di costituzione e dalle forme di controllo alle quali sono sottoposti. A tale proposito, il TAR, richiamando precedente giurisprudenza, ha precisato che la ratio dell’estensione del diritto d’accesso dei consiglieri, operata dall'art. 43 del TUEL anche nei confronti delle aziende o enti dipendenti del comune, risiede nel fatto che tali aziende ed enti dipendenti sono quelli che, come avviene nel caso del Consorzio resistente, gestiscono pubblici servizi locali.

Si deve quindi concludere che il Consorzio, in quanto ente partecipato preposto all’esercizio di un servizio pubblico, risulta indiscutibilmente sottoposto alla disciplina dettata dall’art. 43, co. 2, del TUEL e come tale tenuto ad adempiere le istanze di accesso formulate dai consiglieri in carica negli enti locali consorziati 



Execution time: 12 ms - Your address is 3.239.112.140
Software Tour Operator