Log in or Create account

FOCUS - Riforme istituzionali e forma di governo

 Per un governo di legislatura

Esattamente trent’anni fa l’evoluzione in senso maggioritario dell’ordinamento italiano tradusse l’esigenza di superare il sistema di democrazia bloccata, la degenerazione del modello partitico e gli episodi di malcostume che avevano segnato tra gli anni Settanta e Ottanta alcuni passaggi della vita istituzionale.

La stagione referendaria, che iniziava proprio tre decenni or sono, ha contribuito in maniera significativa alla scrittura di una nuova legge elettorale. Il verdetto popolare di fatto aprì le porte alla riforma maggioritaria del 1993 che inaugurava la democrazia c.d. dell’alternanza. La scelta dei Governi quale effetto immediato del voto espresso dagli elettori fu un inedito assoluto dell’epoca repubblicana.

Per la prima volta forze politiche marginali hanno fatto ingresso nell’area ministeriale. Il nuovo metodo di elezione agevolò anche il superamento della c.d. conventio ad excludendum, una consuetudine costituzionale basata sull’accordo tra i partiti per escludere le formazioni antisistema dalla maggioranza politica. Ciò ha consentito lo sdoganamento del MSI nel 1994, con la svolta di Fiuggi, della Lega, che nel 2001 abbandona progetti di secessione, e della Rifondazione comunista, che nel 2006 entra nel secondo Governo guidato da Romano Prodi... (segue)



Execution time: 25 ms - Your address is 3.234.244.181
Software Tour Operator