Log in or Create account

NUMERO 14 - 09/07/2008

 La sentenza difende diritti inderogabili. Oggi siamo più europei

<<E' stata dichiarata l'illegittimità di un privilegio che non aveva giustificazioni>>. Già nei mesi scorsi, il presidente emerito della Corte Costituzionale Leopoldo Elia si era espresso in modo critico nei confronti del Lodo Schifani. Il costituzionalista aveva spiegato che la motivazione avanzata dalla Casa delle Libertà, ovvero l'adeguamento dell'Italia al diritto comune europeo, era "infondata". Concetto che ribadisce oggi, dopo che la Consulta ha giudicato incostituzionale la legge "bloccaprocessi" per le cinque più alte cariche dello Stato.

(segue)



Execution time: 116 ms - Your address is 3.234.208.66
Software Tour Operator