Log in or Create account

FOCUS - Osservatorio di Diritto sanitario

 L'app Immuni: tra tutela della salute e protezione dei dati personali

Con il decreto legge 30 aprile 2020, n. 28, recante “Misure urgenti per la funzionalità dei sistemi di intercettazioni di conversazioni e comunicazioni, ulteriori misure urgenti in materia di ordinamento penitenziario, nonché disposizioni integrative e di coordinamento in materia di giustizia civile, amministrativa e contabile e misure urgenti per l’introduzione del sistema di allerta Covid-19”, trova finalmente copertura normativa l’implementazione della tanto attesa App Immuni. L’App di tracciamento dei contatti di prossimità con accertati casi positivi di Covid-19 può, quindi, a partire dell’entrata in vigore del predetto decreto legge, essere completata per il futuro download da parte dei cittadini. Sotto un profilo tecnico-informatico, l’app Immuni è stata ideata dalla software house milanese Bending Spoons, che ne ha disposto la cessione gratuita della licenza d’uso, ratificata con ordinanza n. 10 del 16 Aprile 2020 da parte del Commissario per l’emergenza Arcuri. Il suo funzionamento è apparentemente semplice. Nel momento in cui un soggetto effettua il download del programma sul proprio smartphone, riceverà un codice univoco dagli operatori sanitari, con il quale sarà poi identificato all’interno dei sistemi. Attraverso la tecnologia bluetooth, l’app, da quell’istante in poi, registrerà tutti i contatti, avvenuti per un numero sufficiente di secondi e a una distanza di meno un metro, che il soggetto avrà con altri utenti i quali, parimenti, avranno anche loro scaricato l’app. I dati verranno registrati e convogliati, in un secondo momento, all’interno di un server ministeriale (posto su suolo nazionale per ragioni di privacy). Qualora l’utente risultasse essere stato in contatto, nella sua storia clinica, con un altro utente positivo al Covid-19, sarà avvisato con degli alert (attivati da algoritmi), per fare in modo che si attivino i protocolli sanitari del caso, ovvero per notificare al soggetto interessato come comportarsi e prevenire il contagio. Immuni dovrebbe costruire anche un diario clinico sotto forma di database, nel quale saranno annotate tutte le informazioni del singolo soggetto (tra cui sesso, età, malattie pregresse, farmaci assunti), che di volta in volta si aggiorneranno in funzione delle sintomatologie del suo cangiante stato di salute… (segue)



Execution time: 44 ms - Your address is 3.235.22.104
Software Tour Operator