Log in or Create account

FOCUS - Osservatorio Emergenza Covid-19 N. 1 - 13/03/2020

 I diritti al tempo del coronavirus. Un dialogo

L’idea di questo dialogo ci è venuta nel primo giorno in cui le università e le scuole italiane sono state chiuse, per effetto di un provvedimento del governo motivato dall’ “emergenza Covid -19” e volto a rallentare e distanziare i “contatti sociali” ― come ci è stato spiegato ― e dunque la diffusione del morbo. Proviamo a riempire questo tempo vuoto che lascia interdetti, improvvisamente povero di impegni quotidiani stringenti sul piano professionale, con riflessioni che nascono dal nostro Beruf, ma cercano di andare oltre. Vengono in mente molti precedenti letterari, dall’Antigone di Sofocle, in cui Edipo investiga sull’untore che ha recato la pestilenza che miete vittime a Tebe, prima di scoprire che l’incolpevole responsabile è lui stesso, alla Storia della colonna infame di Manzoni, dalla Peste di Camus a Cecità di Saramago: tutti autori e libri che del resto il primo dei coautori sta tematizzando problematicamente nel corso di Diritto e Letteratura alla Federico II, che per lui è anche l’ultimo, nel senso che dopo non ce ne sarà un altro, atteso il suo prossimo pensionamento. Il riferimento più calzante e immediato a quanto stiamo vivendo è il Decameron di Boccaccio, in cui il lieto novellare di una brigata di giovani nasce in realtà nella cornice di una tragedia incombente, per l’esigenza di ingannare il tempo nella villa in cui essi si sono rinchiusi in quarantena, tentando così di sfuggire alla peste che flagella Firenze. Solo che noi possiamo oggi mantenere un contatto telematico, anzi ci è stato proprio imposto di tenere lezioni e seminari, esami di profitto e di laurea, solo in questo modo… (segue)



Execution time: 49 ms - Your address is 3.210.201.170
Software Tour Operator