Log in or Create account

NUMERO 21 - 08/07/2020

 Bundesverfassungsgericht e Corte costituzionale italiana a confronto: il peso specifico della dignità personale nelle scelte di fine vita

Abstract [It]: Il presente contributo analizza la sentenza del Bundesverfassungsgericht, che ha dichiarato l’incostituzionalità della disposizione dello Strafgesetzbuch che criminalizza una particolare forma di aiuto al suicidio. Il contributo individua le differenze tra la suddetta sentenza e gli interventi resi dalla Corte costituzionale italiana sulla costituzionalità della disposizione che incrimina l’aiuto al suicidio. Si pone in luce come le due sentenze presentino importanti differenze sia in punto di merito che di procedura seguita al fine di bilanciare gli interessi contrapposti coinvolti. Si argomenta che nella decisione del giudice costituzionale italiano i principi di dignità personale e autodeterminazione perdono il loro spessore costituzionale.

 

Abstract [En]: This contribution analyses the judgment of the Bundesverfassungsgericht, which declared the provision of the Strafgesetzbuch criminalizing a particular form of assisted suicide unconstitutional. The contribution identifies the differences between this judgment and the interventions rendered by the Italian Constitutional Court on the constitutionality of the provision criminalizing assisted suicide. It highlights how the two judgements present important differences both in merit and in the procedure followed in order to balance the opposing interests involved, arguing that in the decision made by the Italian Constitutional Court the principles of personal dignity and self-determination lose their constitutional value.

 

Sommario: 1. L’introduzione della criminalizzazione della “Promozione commerciale del suicidio”.   2. Il suicidio come espressione del diritto di autodeterminazione.  3. Il legittimo obiettivo statale di disincentivare condotte suicidarie e il mezzo sovrabbondante allo scopo. 4. L’assenza di un giudizio di bilanciamento nella sentenza della Corte costituzionale italiana…  5. …e la conseguente degradazione dei principi di dignità e autodeterminazione.



Execution time: 158 ms - Your address is 35.169.107.85
Software Tour Operator