Log in or Create account

NUMERO 30 - 04/11/2020

 Tra 'strettoie' e 'porte chiuse': le Autorità amministrative indipendenti come giudici a quibus

Abstract [It]: Il presente contributo è volto ad evidenziare i diversi orientamenti registrati dalla Corte costituzionale in tema di accesso incidentale, rilevando i profili critici dettati dall’assenza di una definita linea di coerenza emergente dal percorso giurisprudenziale tracciato dalla stessa nel corso degli anni. In tale ricostruzione viene incardinato, altresì, l’infruttuoso tentativo dell’AGCoM di “forzare le porte” per l’accesso al sindacato della Corte, bruscamente arrestato attraverso la nota decisione n. 13 del 2019 dalla quale, tuttavia, emergono diffusi elementi di debolezza che potrebbero contribuire ad alimentare nuovi scenari.

 

Abstract [En]: In this Paper the Author aims to highlighting the different orientations recorded by the Constitutional Court in terms of incidental access, noting the critical profiles dictated by the absence of a defined line of consistency emerging from the jurisprudential path traced by the Court over the years. The unsuccessful attempt by the AGCoM to "force the doors" for access to the Court's union is also hinged on in this reconstruction, abruptly arrested through the well-known decision n. 13/2019 from which, however, widespread elements of weakness emerge that could contribute to fueling new scenarios.

 

Sommario: 1. Notazioni introduttive. 2. Autorità amministrative indipendenti e Corte costituzionale: l’orientamento del Giudice delle leggi alla luce dei più recenti arresti giurisprudenziali. 3. Osservazioni conclusive.



Execution time: 52 ms - Your address is 34.239.177.24
Software Tour Operator