Log in or Create account

FOCUS - Osservatorio Trasparenza

 La trasparenza fuori dal d.lgs. 14 marzo 2013, n. 33 tra giungla disordinata e universi paralleli

Abstract [It]Scopo di questo approfondimento è svolgere alcuni interrogativi sulla perdurante attualità del d.lgs. n. 33/2013 otto anni dopo la sua entrata in vigore, sia in termini di completezza del catalogo degli obblighi di pubblicità, sia in termini di adeguatezza del modello di trasparenza ivi scelto. A tal fine, l’indagine verrà condotta ripercorrendo dapprima le fonti normative ulteriori che, pur senza modificarlo direttamente, menzionano il d.lgs. n. 33/2013 (o comunque la sezione “Amministrazione trasparente”), e successivamente le fonti normative che invece introducono nuovi obblighi di pubblicazione sul sito web dell’amministrazione senza al contempo menzionare in alcun modo la sezione “Amministrazione trasparente” o comunque il sistema di cui al d.lgs. n. 33/2013. In entrambi i casi, si porrà attenzione sugli effetti, in termini di disciplina applicabile, che conseguono dall’inclusione o meno di un obbligo di trasparenza del d.lgs. n. 33/2013, ivi incluso il profilo relativo alla vigilanza esercitata dall’Autorità nazionale anticorruzione (ANAC). L’analisi condotta sembrerebbe confermare l’esistenza di più sistemi di trasparenza, ora collegati al d.lgs. n. 33/2013 ora del tutto avulsi: si pensi, a tale ultimo proposito, al Terzo settore. Sullo sfondo e in conclusione una serie di interrogativi sulla perdurante validità della scelta di un sistema “chiuso” e “decentralizzato”, come quello attuale, alla luce delle nuove sfide della trasparenza amministrativa del domani, sempre più digitale, globale e interoperabile.

 

Abstract [En]: The purpose of this paper is to address some questions about the continuing relevance of the Legislative Decree no. 33/2013 eight years after its entry into force, both in terms of completeness of the list of disclosure obligations provided and in terms of adequacy of the transparency’s model contained therein. To this end, the investigation will be conducted first by going through the additional law sources which mention the Legislative Decree no. 33/2013 (or at least the section "Transparent Administration") without making any amendments thereto, and then the law sources which, on the opposite, introduce new publishing obligations without even mentioning the "Transparent Administration" section and, therefore, the system set out under Legislative Decree no. 33/2013. In both cases, focus will be placed on the effects resulting from the introduction of a transparency obligation in the Legislative Decree no. 33/2013, including the effect on the related supervision activity exercised by the National Anti-Corruption Authority (ANAC). The analysis carried out would seem to confirm the existence of several transparency systems, not all of them related to the Legislative Decree no. 33/2013: in this latter respect, one might wonder of the Third sector. In conclusion, the paper contains several questions on the continuing validity of the choice of a "closed" and "decentralized" system, such as the current one, in light of the new challenges of tomorrow's administrative transparency, which will be more and more digital, global and inter-connected.

 

Parole chiave: trasparenza, obblighi di pubblicazione, amministrazione trasparente, terzo settore, sistemi paralleli

Keywords: transparency, publication obligations, transparent administration, third sector, parallel systems

 

Sommario: 1. Premessa. 2. Gli obblighi di pubblicazione tra allegato A al d.lgs. n. 33/2013 e allegato 1 alla delibera n. 1310/2016. 3. L’espressa menzione della sezione “Amministrazione trasparente”. 4. La mancata menzione della sezione “Amministrazione trasparente”. 5. I sistemi paralleli: il caso del Terzo settore. 6. L’esigenza di una riforma.



Execution time: 14 ms - Your address is 3.234.252.109
Software Tour Operator