Log in or Create account

NUMERO 3 - 26/01/2022

 Covid-19 e istituti penitenziari italiani: una riflessione relativa alle misure adottate e al loro impatto sui diritti dei detenuti

Abstract [It]: Nel momento in cui il COVID-19 ha “bussato alle porte” delle carceri italiane, il fragile sistema penitenziario nazionale ha mostrato le sue più profonde debolezze. Partendo da tale condizione di diffusa vulnerabilità, il contributo aspira a ricostruire il quadro normativo emergenziale, tentando di valutare l’efficacia delle misure adottate e il loro impatto sui diritti fondamentali del detenuto. La riflessione intende altresì guardare oltre l’emergenza sanitaria e calarsi nella ordinarietà, interpretando tali interventi anche alla luce di alcuni recenti orientamenti della giurisprudenza costituzionale in materia.

 

Title: Covid-19 and Italian prisons: a reflection on the measures taken and their impact on prisoners' rights

Abstract [En]: As covid-19 rips through the European countries, the fragile Italian penitentiary system reveals its deepest weaknesses. In this precarious scenario, severe precautionary measures have been promptly undertaken by the legislator to guarantee prisoners’ fundamental right to health care. Taking the cue from this emergency response framework, it will be examined the effectiveness of these normative solutions and their impact on constitutional rights of prisoners. Also, the long-term impact of this exceptional approach will be highlighted, by comparing it to significant jurisprudential guidelines of the Constitutional Court concerning this matter.

 

Parole chiave: Carcere, covid-19, pena, diritto alla salute, sovraffollamento

Keywords: Detention institutions, pandemic, right to health, penal sanction, overcrowding

 

Sommario: 1. Introduzione. Il diritto alla salute del detenuto e l’impatto pandemico sugli istituti penitenziari italiani. 2. Le prime misure adottate per evitare la diffusione del contagio e il decreto “Cura Italia”. 3. La posizione della magistratura di sorveglianza e la valorizzazione della detenzione domiciliare “umanitaria”. 4. Gli aggravamenti procedurali e il meccanismo di “rivalutazione continua” introdotti dai decreti legge nn. 28 e 29 del 2020. 5. Osservazioni conclusive. Oltre la salute e l’emergenza: un quadro normativo in controtendenza rispetto all’evoluzione giurisprudenziale improntata alla “flessibilità” e all’“individualizzazione” del percorso trattamentale.



Execution time: 35 ms - Your address is 3.236.221.156
Software Tour Operator