Log in or Create account

NUMERO 34 - 28/12/2022

 Dobbs v. Jackson: la teoria originalista e i limiti all’attivismo creativo delle Corti costituzionali

Abstract [It]: Il presente lavoro mira a sviluppare alcune riflessioni sulla recente inportantissima sentenza della Corte suprema degli Stati Uniti Dobbs v. Jackson. Tre sono gli aspetti fondamentali toccati da questa pronuncia: la soluzione negativa alla questione critica se la Costituzione degli Stati Uniti, correttamente intesa, conferisca un diritto all'aborto; la ricognizione dello standard che nei precedenti della Corte è stato utilizzato per determinare se il riferimento alla “libertà” del Quattordicesimo Emendamento protegga un diritto particolare e, in generale, dei limiti che la Corte Suprema incontra nell’interpretare la Costituzione; i termini di applicabilità del principio dello stare decisis, riaffermandosi che in circostanze appropriate la Corte deve essere disposta a riconsiderare e, se necessario, annullare le decisioni costituzionali, poichè lo stare decisis non è un comando inesorabile. Di tali aspetti è tuttavia il secondo quello su cui si vuole specialmente porre l’attenzione nel presente lavoro. Con questa sentenza la Corte Suprema sembra infatti aver iniziato un percorso di revisione intorno alla concezione del proprio ruolo e dei limiti all’interno dei quali deve muoversi l’interpretazione del testo costituzionale, in questo seguendo la dottrina originalista. Nel presente lavoro si è pertanto cercato di ricostruire i tratti fondamentali di questa dottrina e le sue ricadute sull’interpretazione del Quattordicesimo Emendamento, in particolare della Due Process Clause. Da ultimo si è affrontato il problema di una possibile “importazione” della teoria originalista nell’esperienza italiana, esaminando, solo per fare un esempio, le conseguenze che potrebbe avere sull’interpretazione dell’art. 2 della Costituzione italiana.

 

Title: Dobbs v. Jackson: originalist theory and the limits to the creative activism of constitutional courts

Abstract [En]: The present work aims to develop some reflections on the recent very important decision of the Supreme Court of the United States, Dobbs v. Jackson. There are three fundamental aspects touched upon by this pronouncement: the negative solution to the critical question of whether the Constitution of the United States, properly understood, confers a right to abortion; the recognition of the standard that has been used in the Court's precedents in determining whether the Fourteenth Amendment’s reference to “liberty” protects a particular right and, in general, the limits that the Supreme Court encounters in interpreting the Constitution; the terms of applicability of the principle of stare decisis reaffirming that in appropriate circumstances the Court must be willing to reconsider and, if necessary, overrule constitutional decisions, since stare decisis is not an inexorable command. Of these aspects, however, the second is the one on which we especially want to focus in this work. In fact, with this judgment, the Supreme Court seems to have begun a process of revision around the conception of its role and the limits within which the interpretation of the constitutional text must move, in that following the originalist doctrine. In this work, therefore, an attempt has been made to reconstruct the fundamental features of this doctrine and its repercussions on the interpretation of the Fourteenth Amendment, in particular of the Due Process Clause. Lastly, the problem of a possible “import” of the originalist theory into the Italian experience was addressed, examining, just to give an example, the consequences it could have on the interpretation of art. 2 of the Italian Constitution.

 

Parole chiave: Dobbs, originalismo, sovranità popolare, Quattordicedimo emendamento, diritti inviolabili

Keywords: Dobbs, originalism, Fourteenth Amendment, Popular Sovereignty, inalienable rights

 

Sommario: 1. Considerazioni introduttive. 2. La teoria originalista. 3. L’individuazione dei diritti protetti dalla Due Process Clause del Quattordicesimo Emendamento. 4. La questione dell’interpretazione della Due Process Clause del Quattordicesimo Emendamento. 5. L’importazione nell’esperienza italiana della teoria originalista e conclusioni.



Execution time: 55 ms - Your address is 44.212.99.208
Software Tour Operator