Log in or Create account

NUMERO 14 - 09/07/2008

 Immunità. Quale via d'uscita

La sentenza della Corte Costituzionale n. 24 del 2004, depositata il 20 gennaio scorso, costituisce una "bocciatura" definitiva del "lodo Schifani" o questo può essere salvato da una legge ordinaria che lo regoli diversamente? La Corte costituzionale ha deciso che la legge del giugno scorso sulla sospensione dei processi penali in corso (e sulla sottrazione ad essi) per i titolari delle più alte cariche dello Stato è illegittima per tre motivi; perché l'automatismo generalizzato della sospensione incide sul diritto di difesa dell'imputato (se questo è accusato di reati gravi e infamanti, può solo dimettersi per dimostrare la propria innocenza) e sul diritto della parte civile; perché "reiterate sospensioni", derivanti dalla investitura successiva nelle cinque cariche protette, possono sottrarre l'imputato al processo per un tempo non definito e non determinabile.

(segue)



Execution time: 140 ms - Your address is 3.234.245.121
Software Tour Operator