Log in or Create account

FOCUS - Africa N. 18 - 21/07/2023

Tre vie incerte di sviluppo costituzionale tra aspirazioni democratiche, svolte autoritarie e il peso giuridico dell'Islam come religione di Stato

Quattro saggi analizzano l’evoluzione parallela della Tunisia, dell’Algeria e del Marocco, tanto dal punto di vista giuridico-costituzionale, quanto dal punto di vista politico. Quattro saggi scritti da giovani studiosi con comuni interessi e qualifiche, ciascuno su diversi aspetti dello sviluppo di questi tre paesi, vicini e diversi per la loro storia e per la loro condivisa aspirazione democratica, vicini e diversi per lo stallo o l’indecisa transizione verso uno scopo non chiaramente definito, vicini e diversi quanto al ruolo della religione nell’ordinamento costituzionale.  L’evoluzione costituzionale tra di tre paesi evidenzia la specificità del Marocco, ove l’ultima revisione del 1° luglio 2011 ha visto una partecipazione di quasi il 75% con il 97,58 % dei consensi. Differentemente, il 25 luglio, la Tunisia ha adottato... (segue)

La constitution tunisienne du 25 juillet 2022. La Constitution de la dé-démocratisation

Au soir du 25 juillet 2021, la présidence de la République transmet en direct, sur sa page officielle du réseau social Facebook, une réunion du président avec les hauts cadres de l’armée et de la sécurité intérieure. Le président de la République... (segue) 

Diritto pubblico dell’Islam Mediterraneo al tempo della pandemia e della crisi ucraina. Quale futuro per il patto costituzionale in Tunisia e in Algeria?

Risulta acclarata in dottrina la tendenza per gli ordinamenti costituzionali nordafricani a configurarsi come frutto di compromessi particolarmente complessi fra gli attori... (segue)

La strategia politica di Re Muhammad VI. Il compromesso tra tradizione e modernità nel riformismo dell’Islam marocchino del XXI secolo

Secondo il 2022 Global Terrorism Index, redatto da The Institute for Economics & Peace – IEP,  il Marocco si trova al settantaseiesimo posto della classifica mondiale dei Paesi a rischio terrorismo (l’Afghanistan è al primo posto), a conferma... (segue)

Stato di emergenza e poteri presidenziali nelle crisi costituzionali algerina e tunisina: usi (e abusi) del modello V Repubblica francese

Il Nordafrica è stato ed è ancora oggi un’area contraddistinta dalla forte instabilità sociale e politica. Negli anni, sono stati numerosi i mutamenti costituzionali (dalle “semplici” operazioni di restyling all’adozione ex novo di nuove Costituzioni) che... (segue)

Nodi interpretativi e incertezze applicative del principio di res iudicata nella giurisprudenza della Corte africana dei diritti dell’uomo e dei popoli

In data 24 marzo 2022, la Corte africana dei diritti dell’uomo e dei popoli (d’ora in avanti, Corte africana o Corte) si è pronunciata, a maggioranza dei propri componenti, sul ricorso individuale Emil Touray e altri c. Repubblica del Gambia 1 (di seguito abbreviato in Emil Touray e altri c. Gambia o Emil Touray), dichiarandone l’irricevibilità... (segue)

Execution time: 16 ms - Your address is 100.28.2.72
Software Tour Operator