Log in or Create account

FOCUS - Sofferenze e insofferenze della Giustizia costituzionale N. 15 - 18/05/2020

 La protezione dei diritti nella prospettiva del costituzionalismo multilivello: (nuovi) strumenti di dialogo tra Corti

Abstract [It]: I recenti approdi giurisprudenziali della Corte costituzionale sembrano svelare la mutevolezza dei metodi dialogici tra il giudice delle leggi italiano e le Corti sovranazionali (Corte di giustizia e Corte europea dei diritti dell'uomo). Con riguardo alla Corte europea dei diritti dell'uomo, l'entrata in vigore del Protocollo n. 16 CEDU, che introduce l'istituto della richiesta di parere consultivo alla Corte di Strasburgo, sembra squadernare tante possibilità quante criticità. La modifica procedimentale adottata invera un nuovo strumento di interlocuzione sostanziale tra giudici nazionali e giudici di Strasburgo nell’applicazione uniforme delle disposizioni convenzionali, sulla falsariga di quanto previsto in sede europea, che si affianca alla possibilità di ricorso individuale successivo alla Corte di Strasburgo e ai rimedi giurisdizionali tradizionali. La moltiplicazione delle possibilità dialogiche tra giudice nazionale – e, in particolar modo, la Corte costituzionale – e le Corti sovranazionali impone alcune riflessioni circa la concreta sintesi delle posizioni ermeneutiche assunte. Il ricorso sempre più frequente all’articolato tessuto normativo europeo ed internazionale da parte del giudice costituzionale fa sì che la garanzia dei diritti fondamentali si strutturi in una dimensione costituzionale plurale che, se da un lato sembra offrire maggiori possibilità di contatto, dall’altro rischia di acuire le distanze tra gli organi giurisdizionali nella preservazione delle reciproche sfere di intervento, facendo dell’identità costituzionale nazionale il potenziale elemento di rottura negli equilibri strutturali e funzionali del cosiddetto costituzionalismo multilivello.

 

Abstract [En]: The recent jurisprudence of the Constitutional Court seems to reveal the mutability of the methods of dialogue between the judge of the Italian laws and the supranational Courts (Court of Justice and European Court of Human Rights). With regard to the European Court of Human Rights, the entry into force of Protocol No. 16 of the ECHR, which introduces the institution of the request for an advisory opinion to the Court of Strasbourg, seems to highlight as many possibilities as criticality. The procedural amendment adopted is a new instrument of substantive dialogue between the national courts and the Strasbourg courts in the uniform application of the provisions of the Convention, along the lines of those laid down in European law, which is in addition to the possibility of subsequent individual appeal to the Court of Strasbourg and traditional judicial remedies. The multiplication of the possibilities of dialogue between the national judge and, in particular, the Constitutional Court and the supranational Courts imposes some reflections on the concrete synthesis of the hermeneutical positions assumed. The increasingly frequent use of the articulated European and international regulatory fabric by the constitutional judge means that the guarantee of fundamental rights is structured in a plural constitutional dimension which, on the one hand, it seems to offer greater possibilities of contact, on the other, it risks widening the distances between the courts in preserving the reciprocal spheres of intervention, making the national constitutional identity the potential element of rupture in the structural and functional balances of the so-called multilevel constitutionalism.

 

Sommario: 1. Il Protocollo del “dialogo”; - 2. La richiesta di parere consultivo alla Corte europea dei diritti dell’uomo e il rinvio pregiudiziale alla Corte di giustizia: questione di spazio; - 3. Il Protocollo n. 16 CEDU: prospettive di sviluppo e problematiche applicative; - 4. Prove d’orchestra tra Corte europea dei diritti dell’uomo e Corte di giustizia nel processo di adesione dell’Unione europea alla CEDU; - 5. Alcune considerazioni conclusive.



Execution time: 17 ms - Your address is 34.204.191.145
Software Tour Operator