Log in or Create account

FOCUS - Sofferenze e insofferenze della Giustizia costituzionale N. 15 - 18/05/2020

 La Corte costituzionale verso la gestione del fattore tempo

Abstract [It]: Il contributo indaga le ordinanze n. 207 del 2018 e n. 17 del 2019, ultimi passi di quel moto recente con cui la Corte costituzionale ha mostrato di voler pervenire alla più ampia gestione degli effetti temporali delle proprie pronunce. Le due decisioni in commento – redatte con uno stile inconsueto per un'ordinanza – denotano un approccio nuovo: audace nelle intenzioni, ma al tempo stesso osservante un certo riguardo verso il legittimo detentore della funzione legislativa. I diritti fondamentali (così come le prerogative parlamentari) sembrano trovare una rinnovata attenzione da parte del loro giudice naturale che, stanco di rivolgere al potere politico diffide il più delle volte ignorate, tenta di instaurare un nuovo corso nei rapporti istituzionali. L’impressione che si ricava dalla lettura della giurisprudenza costituzionale più recente vede una Corte intenzionata, con perseveranza, continuità e metodo, a configurare quella co-determinazione dell’indirizzo politico già da tempo e con sfumature variabili teorizzata da parte della dottrina.

 

Abstract [En]: The contribution investigates ordinances n. 207 of 2018 and n. 17 of 2019, the last steps of that recent movement with which the Constitutional Court has shown that it wants to reach the wider management of the temporal effects of its rulings. The two decisions under review – drawn up with an unusual style for an ordinance – denote a new approach: bold in intentions, but at the same time observing a certain regard towards the legitimate holder of the legislative function. The fundamental rights (as well as the parliamentary prerogatives) seem to find renewed attention from their natural judge who, after many decades of invites to dialogue often ignored by the political power, tries to establish a new course in institutional relations. The most recent constitutional doctrine shows a Court intent, with perseverance, continuity and method, to configure a sort of co-determination of the political direction already theorized in the past by part of the researchers.

 

Sommario: 1. La linea motiva della Corte. 2. L’ordinanza n. 17 del 2019: aspetti procedurali. 2.1. Una menomazione “accertata ma non dichiarata”. 3. L’art. 136 Cost. si applica al conflitto tra poteri? 3.1. Prospettive di censura della legge di bilancio. 4. L’ordinanza n. 207 del 2018: aspetti procedurali. 5. Il successo di un nuovo modello decisionale. 6. La gestione del fattore tempo avvicina la Corte al potere politico.



Execution time: 13 ms - Your address is 34.204.191.145
Software Tour Operator