Log in or Create account

FOCUS - I dieci anni del Trattato di Lisbona N. 19 - 17/06/2020

 La Commissione europea e la flessibilità “temporale” nell’applicazione del Patto di Stabilità e Crescita

Abstract [It]: Nell’intervento si riflette sul modello di governance economica ereditato dal Trattato di Lisbona e sull’effettività del Patto di stabilità e crescita, che la prospettiva di una recessione riporta al centro del dibattito. Si intende proporre una riflessione su come la flessibilità integrata nel Patto abbia agito, nella passata crisi, e agisca, tuttora, sulla dimensione temporale dei vincoli di bilancio e consenta alla Commissione di esercitare la sua discrezionalità autorizzando lo scostamento temporaneo dagli indicatori parametrici per fare i conti con gli shock dei singoli Stati o dell’intera Unione europea.

 

Abstract [En]: The paper reflects on the economic and monetary governance model inherited from the Lisbon Treaty. While the prospect of a recession brings the effectiveness of the Stability and Growth Pact back to the center of the debate, the issue of the Commission’s technical discretion in the application of fiscal discipline returns to attention. The aim is to propose a reflection on how the flexibility provided by the EU framework works on the temporal dimension of the constraints. Even when coping with the shocks of the states or of the entire EU, the Commission exercises its discretion in the application of fiscal rules.

 

Sommario: 1. Premessa. 2. I momenti di “crisi” nell’applicazione del Patto di stabilità e crescita. 3. La flessibilità “temporale” della disciplina fiscale nella crisi finanziaria del 2009. 4. La prima volta della c.d. general escape clause: la “sospensione” del Patto di stabilità e crescita per Covid-19. 5. Quali prospettive per il Patto di stabilità e crescita?



Execution time: 22 ms - Your address is 34.204.191.145
Software Tour Operator